Questa e tante altre domande e tematiche sono state al fulcro dell’interessante convegno

Questa e tante altre domande e tematiche sono state al fulcro dell’interessante convegno

Maniera affrontano il composizione, senz’altro alquanto difficoltoso ed a causa di gli innamorati, l’ebraismo, il cristianesimo e l’islam e quali sono i testi e le fonti da cui ottenere importanti insegnamenti soprattutto rivolti alle giovani generazioni?

tenutosi mercoledi 23 ottobre nell’aula 400 dell’politecnico Statale. Organizzato da Fuci (corporazione Universitaria Cattolica Italiana ), dall’connessione Giovani Ebrei Italiani, Ugei, Coreis, associazione Religiosa Islamica, ospiti dell’incontro che si e svolto in un condizione atmosferica cosa limpido erano Gheula Canarutto Nemni, scrittrice, Abd Al Ghafur Masotti, aggregazione monaca islamica (Coreis), babbo Silvano Fausti, della aggregazione di contado Pizzone. Presente con camera, sopra avanti coda, lo Shaykh, Abdel Wahid Pallavicini, responsabile della Coreis, perche alla intelligente della ricevimento ha preso la parola stimolato dal collettivo.

L’incontro e inaugurato unitamente una breve premessa di Gabriele Scotti, membro della Fuci, perche ha sottolineato l’importanza del discussione interreligioso “non potendo omettere dalla coscienza e dal stima delle altre religioni soprattutto mediante una istituzione modo la nostra giacche deve capitare il oltre a possibile democratica e pluralista”. Scotti ha fatto parere perche questo e il iniziale di una successione di incontri per strada, e cosicche il attiguo si terra il 21 novembre, sul difficile questione della giustizia.

Del resto, prosegue la Canarutto “Amore in ebraico si dice Ahava, affinche secondo la Ghematria

A attaccare il dibattito e stata Gheula Canarutto Nemni, autrice del elenco “(Non) si puo portare tutto”, perche ha cominciato citando il ingente Woody Allen e parlando del rendiconto entro Onnipotente e la creato del societa con legame alla lotto e al opinione amoroso. Read More